Darshanatura - Un viaggio alla scoperta di se' e del senso della vita
Un viaggio alla scoperta di se’ e del senso della vita
10 Febbraio 2021
Darshanatura - Disintossicarsi con il Reiki
Tanden Chiryo Ho – La tecnica di depurazione dalle tossine
29 Marzo 2021

Primavera e medicina cinese: una carica extra di energia per la nuova stagione!

Così come la natura in primavera esplode dopo la stasi invernale, anche l'uomo in questa stagione avverte l'esigenza di rimettersi in movimento, di espandersi, di aprirsi al nuovo!
Il nostro organismo viene fortemente influenzato dalle energie cosmiche che si evolvono di stagione in stagione e, in base ad esse, attiva le proprie risorse per armonizzarsi in relazione ai cambiamenti stagionali.
E tu, sei pronto ad aprirti al nuovo?

Cosa ci porta la primavera?

La primavera segna il rifiorire delle energie maturate durante la stagione invernale. Anche il nostro organismo percepisce la tendenza alla dispersione dell'energia che si espande verso la superficie. In primavera tutto ha inizio: la natura riflette una nuova vitalità e una nuova forza che si manifestano con il l'"esplosione" di nuove gemme, fiori e frutti. Tutto vibra. Tutto è in movimento.
Secondo la visione olistica, anche l’uomo in primavera nasce a nuova vita. La potente vibrazione energetica che si avverte in primavera fa sì che anche il ritmo circadiano degli organi venga stimolato nella sua rinascita energetica. Così come alle piante occorre concime per produrre fiori e frutti, anche il corpo e la mente in primavera saranno particolarmente ricettivi.

Cosa possiamo fare, allora, per affrontare al meglio l’arrivo della nuova stagione?

Anche se il passaggio da una stagione all’altra non si verifica sempre in modo così netto ed evidente, è comunque fondamentale aiutare il nostro organismo ad affrontare il cambiamento. Infatti, se mente e corpo non si trovano in equilibrio, il passaggio da una stagione all'altra potrebbe creare disturbi. Alcuni tipici malesseri primaverili possono essere dovuti ad un blocco nel seguire il flusso del cambiamento. Ad esempio, se ti senti più affaticato del solito, la causa può essere un aumentato movimento delle tue energie interne.
Ma potresti anche avvertire pulsioni più forti, sia nella sfera intellettuale che in quella affettiva e, se non riesci a sintonizzarti con esse, ti potresti sentire più irritabile, nervoso e talvolta perfino "bloccato" nell'iniziativa.

La primavera nella medicina tradizionale cinese

Secondo la medicina cinese, la primavera corrisponde al passaggio dallo yin dell'inverno allo yang dell'estate, di conseguenza le energie tendono a circolare più velocemente e ad emergere in superficie. L'organo associato alla primavera è il fegato, responsabile del libero fluire delle energie nel corpo. Il suo equilibrio è fondamentale onde evitare la manifestazione di condizioni quali ansia, nervosismo, gonfiori e ritenzione idrica.

E tu… hai fegato?

Nel pensiero medico occidentale, il fegato svolge un'importante funzione di depurazione e di drenaggio, ed è per questo motivo che durante la primavera è consigliabile, in attesa della stagione calda, l'utilizzo di rimedi fitoterapici con funzione drenante e depurativa sul fegato.
Sul piano psichico, la funzione del fegato è quella di aiutarci a sviluppare responsabilità e capacità di far fronte alla vita, di prendere decisioni e portarle a termine. L'energia del fegato ci aiuta ad essere in contatto con la nostra energia vitale e con i desideri istintivi del nostro Sé corporeo.
Una carenza energetica su tale livello si può manifestare con senso di impotenza, mentre un eccesso può portare a sentimenti aggressivi. Nel primo caso, si tratta della difficoltà ad assumersi un impegno, nel secondo caso, della tendenza ad esercitare un eccessivo potere sugli altri. L'equilibrio tra questi due estremi è rappresentato dall'affermazione di sé senza prevaricare, dalla volontà di divenire quello che si è veramente, nella parte più profonda di sé, in contrapposizione alla rabbia inconscia che nasce dal fatto di non essere in sintonia con la propria natura e di non poter manifestare a pieno il proprio potenziale.

Riequilibrio energetico in cromoterapia: il verde

Alla stagione primavera e all'organo fegato in medicina cinese corrisponde il colore verde. Infatti, la primavera ci inonda di verde, il colore del chakra del cuore, che si apre a nuova vita dopo la stasi invernale.
I colori sono vibrazione, energia, luce ed è ormai ampiamente dimostrato quanto siano capaci di influenzare la nostra salute e il nostro stato d’animo.
Essi vengono assorbiti dall'organismo in diversi modi:
• attraverso la pelle e gli occhi,
• attraverso i chakra,
• con l'abbigliamento o le pietre che scegliamo di indossare,
• mediante specifiche terapie come la cromopuntura, o ancora
• grazie a particolari tecniche di meditazione e visualizzazione.
Un utilizzo adeguato dei colori è addirittura in grado di dilatare o restringere i vasi sanguigni, di aumentare la produzione dei globuli rossi, di distruggere i batteri e di favorire la formazione di enzimi, oligoelementi e vitamine.
La scelta di un dato colore denota specifiche caratteristiche psichiche e comportamentali: il verde è collegato al sistema nervoso ed esercita un'azione sedativa e riequilibrante. Rappresenta la pace, la speranza e il rinnovamento e facilita l'armonia con noi stessi e con l'ambiente.

Buona Primavera e buon rinnovamento a tutti!