Conosciamo meglio la festività del Vesak
25 Maggio 2021
Il cuore: significato e disturbi psicosomatici
11 Giugno 2021

Reiki e Ansia

Ansia

Significato etimologico e descrizione

Il termine “ansia” corrisponde al latino anxia, che deriva, a sua volta, dal verbo angere che significa “stringere, soffocare”, quindi angosciare.
In effetti, l’ansia è la tendenza ad anticipare, in maniera apprensiva, un pericolo o un evento negativo che potrebbe avvenire nel futuro. Si tratta di un’emozione caratterizzata da uno stato di agitazione e soffocamento di fronte a situazioni, ipotetiche o reali, percepite come un possibile pericolo.
Suoi elementi distintivi sono: forte tensione, costrizione, preoccupazione per il futuro e sensazione di minaccia, spesso accompagnata da alterazioni fisiologiche, come tachicardia, palpitazioni, vertigini o capogiri, affanno, tremori, aumento della sudorazione e della pressione sanguigna.

Ansia e paura

Dove sta la differenza?

L’ansia si distingue dalla paura proprio per il suo aspetto di “anticipazione” e “previsione” del futuro. Infatti, mentre la paura è una risposta ad un pericolo immediato, reale o percepito, l’ansia si basa essenzialmente sulla preoccupazione che qualcosa, magari già vissuto in passato, si possa riprodurre in futuro.
Le persone che soffrono di disturbi d’Aansia tendono solitamente a produrre pensieri ricorsivi e a costruire, per ogni evento nuovo che si affaccia nella loro vita, gli scenari più pessimistici. Talvolta arrivano ad evitare situazioni nuove per evitare di affrontare le preoccupazioni richiudendosi quindi nella propria “zona di comfort”.

Il ruolo biologico dell’ansia

Come tutte le emozioni, anche l’ansia non è necessariamente negativa, almeno finché non diventa invalidante per la persona che trova difficile svolgere le normali attività quotidiane. Il giusto grado di ansia, infatti, ci aiuta ad essere più performanti e ad impegnarci per il raggiungimento dei nostri obiettivi.
Inoltre, il ruolo biologico dell’ansia è quello di mantenerci in uno stato di allerta e aiutarci ad individuare eventuali minacce o pericoli dannosi per noi e per i nostri cari e, allo stesso tempo, l’ansia ci aiuta a trovare, prima ancora che si presentino, una soluzione ad eventuali problemi futuri.

Reiki e Ansia

Il Reiki Ryoho (metodo Reiki) è una disciplina energetica che, attraverso l’impiego dell’Energia Vitale Universale, mira al ripristino dell’equilibrio energetico della persona per promuovere uno stato di benessere fisico, mentale e spirituale.
Il termine giapponese “Reiki” deriva dall’unione dei due ideogrammi “Rei”, che indica l’energia universale e “Ki”, che sta ad indicare l’energia universale che si manifesta in ogni essere, animato ed inanimato.
In quanto disciplina energetica, il metodo Reiki si fonda sul principio di guarigione spirituale e causale della malattia. Dal punto di vista olistico, infatti, la malattia viene vista unicamente come “malattia dell’anima”. Condizionamenti, traumi, stress, una vita troppo lontana dalle nostre aspirazioni portano, nel tempo, a veri e propri squilibri energetici.
Se ci allontaniamo troppo da quelli che sono gli scopi della nostra anima, e per troppo tempo, questi squilibri, che prima si manifestano solo sul piano energetico, si possono manifestare anche sul piano emotivo, con ansia, paura, tristezza e altre emozioni disfunzionali e, infine, sul piano fisico con somatizzazioni di vario genere.
E’ importante sottolineare il concetto che il Reikista non fa altro che da tramite tra l’Energia Universale e il ricevente, pertanto, in nessun caso guarisce la persona ma si può definire piuttosto come un “facilitatore” della guarigione che accompagna il ricevente, se la sua Anima è “pronta”, nel cammino verso l’autoguarigione.

Come agisce il Reiki nei casi di ansia?

Il Reiki favorisce un processo di riequilibrio energetico globale dell’organismo rilasciando stress, blocchi e tensioni, riarmonizzando i centri energetici (meridiani) ristabilendo il giusto equilibrio sul piano fisico, mentale, emozionale e spirituale.
Il Reiki favorisce uno stato di rilassamento generale dell’organismo, rilascia le tensioni, mentali e fisiche, promuovendo uno stato di benessere e serenità, attenuando gli stati d’ansia, panico, stress, depressione e insonnia.
Il Reiki, spesso, se abbiamo raggiunto il giusto livello di consapevolezza, scioglie traumi, anche antichi, portandoci alla comprensione profonda della loro origine in modo da rilasciarli definitivamente.
Il Reiki, se praticato con costanza, ci porta ad uno stato di maggior consapevolezza di noi stessi, del nostro potenziale e degli scopi più profondi della nostra anima, quindi può essere l’inizio di un vero e proprio cammino di crescita ed evoluzione.

I benefici del Reiki per le persone ansiose

darshanatura-reiki-e-ansia-hiw1

A livello fisico, il Reiki aiuta a

-Regolarizzare battito cardiaco e pressione arteriosa
- Sciogliere le tensioni e contratture muscolari
- Allevia dolori muscolo-tensivi, cervicalgia, cefalee ed emicranie
- Accrescere la vitalità e ricaricaricarsi

darshanatura-reiki-e-ansia-hiw2

A livello mentale, il Reiki aiuta a

- Portare chiarezza mentale, calma e lucidità
- Accrescere la consapevolezza di sé e dei propri obiettivi

darshanatura-reiki-e-ansia-hiw3

A livello emozionale, il Reiki aiuta a

- Entrare in contatto con se stessi e con la propria Anima, al di là della sofferenza, della preoccupazione e dei pensieri ricorsivi della mente razionale
- Rilassarsi e sentirsi più sereni
- Vivere il momento presente con maggior consapevolezza e serenità
- Essere più aperti e assertivi nelle relazioni

darshanatura-reiki-e-ansia-hiw4

A livello spirituale, il Reiki aiuta a

- Contattare la parte più profonda di noi, la nostra Anima per ritrovare noi stessi
- Riattivare i nostri talenti
- Realizzare i veri scopi della nostra Anima in questa incarnazione
- Evolvere e contribuire all’evoluzione del Pianeta
- Realizzare l’”Anshin Ritsumei”, l’assoluta pace interiore e conquistare il nostro Benessere Felice

Scopri di più sui nostri Corsi Reiki

“La Vera Essenza del Reiki”

Durante il Corso di Reiki Tradizionale Giapponese “La Vera Essenza del Reiki” – Operatore Secondo Livello, insegniamo e facciamo sperimentare nella pratica ai nostri studenti, cinque diversi tipi di trattamenti mentali, ognuno per un disturbo specifico, tra questi il trattamento per stress, ansia, panico, paura e insonnia, molto efficace per calmare e riequilibrare la mente e ritrovare il nostro benessere interiore.