Terra, preoccupazione e giallo, che cosa hanno in comune queste tre parole?
12 Settembre 2021
Autunno e Medicina Tradizionale Cinese
26 Ottobre 2021

L'Equinozio d'Autunno

Questo momento energeticamente così significativo, ci aiuta a tagliare i rami vecchi del passato per aprirci ad una vita di Leggerezza, Gratitudine e piena realizzazione

Il termine «equinozio» deriva dal latino aequinoctium (aequa «uguale» e nox «notte»), cioè notte uguale al giorno. Infatti, in questa fase, la Terra raggiunge un punto dell’orbita in cui il Sole è a picco sull’Equatore e si trova, allo stesso tempo, all’orizzonte sia del Polo Nord sia del Polo Sud. Le ore di luce e di buio raggiungono la stessa durata, cosa che si manifesta solo due volte all’anno: all’inizio della primavera (Equinozio di Primavera) e all’inizio dell’autunno.

In questa fase dell’anno la Natura comincia a prepararsi per il riposo invernale: le foglie degli alberi cambiano colore, prima di un bellissimo giallo dorato, poi rosso e, infine, quando non sono più utili all’albero e sono pronte ad essere rilasciate e restituite alla terra, diventano marroni e appassiscono.
Ma nel ciclo della vita, queste stesse foglie hanno uno scopo, quello di nutrire il terreno e favorire lo sviluppo di quei semi che genereranno nuove piante.

Come fuori, così dentro. Sul piano analogico, lo stesso avviene per noi. L'Equinozio d'Autunno rappresenta un momento molto importante in quanto ci permette di fare un bilancio della nostra vita e del nostro percorso di crescita.
Dove siamo?
Come siamo cambiati?
E soprattutto, dove vogliamo arrivare?
E, per proseguire nel nostro cammino, quali foglie dovranno cadere, e ancora, cosa siamo pronti a lasciar andare dal nostro albero della consapevolezza per permettere di seminare, con il rituale del Solstizio d'Inverno, quei nuovi Intenti che si andranno poi a manifestare in fase di espansione, a partire dall'Equinozio di Primavera?

Il momento ideale per lasciar andare le "foglie vecchie", le situazioni "sospese" i vecchi schemi ripetitivi, le emozioni discordanti che ti portano a rivivere sempre le solite esperienze.
Finalmente libera da pesi e zavorre, la mente si placa e questa è la condizione di ricettività migliore per entrare in contatto con te stesso e sentire con il cuore ciò che è meglio per il tuo percorso di crescita.
Lascia quindi andare tutto ciò che nella tua vita non ti serve e non ti interessa più, accogliendo e ringraziando l'Universo per le lezioni che hai ricevuto e prepara il terreno alla semina dell'Intento che ti accompagnerà nel prosieguo della stagione.