fbpx
Solstizio Inverno
Meditare con l’Intento al Solstizio d’Inverno
13/12/2019

Corsi Reiki online... Nel tempo ci è stato chiesto più volte dai nostri allievi cosa ne pensassimo dei corsi Reiki online, che spaziano dal Primo Livello al Livello Insegnanti (o Master, come si usa dire nel Sistema Reiki occidentale), alcuni addirittura offrendo Primo, Secondo Livello e Master in un’unica soluzione, ci sembra possa essere utile condividere con tutti voi la nostra visione.

No ai Corsi Reiki online, una scelta consapevole

Un’utile premessa è che il non proporre corsi Reiki online è una nostra consapevole scelta e che siamo certi del fatto che ogni allievo incontra solo ciò che gli serve, ciò che più gli risuona in quel dato momento.
Di conseguenza, anche le esperienze che potremmo, in prima battuta, considerare “negative” tali non sono in quanto, se considerate nella prospettiva più ampia di un percorso personale, si tratta, appunto, di esperienze che aiutano nella propria evoluzione e crescita spirituale.

Tuttavia, ai nostri allievi e a tutte le persone che si stanno avvicinando ora al Reiki e chiedono la nostra opinione al riguardo, vogliamo ricordare che il Reiki Ryoho non è solamente una tecnica ma una vera e propria disciplina di crescita personale e un sistema per vivere ogni giorno al meglio in consapevolezza.

Ma, prendendo in prestito un’utile analogia dal settore alimentare, la nostra visione delle discipline olistiche e spirituali, soprattutto quando si parla di un percorso lungo e profondo come quello del Reiki Tradizionale Giapponese, ci porta ad essere molto più un presidio slow-food olistico che non uno dei tanti fast-food, offerte apparentemente appetibili in momenti in cui le persone si sentono “perse” e piene di ansia e paure.

Sicuramente la questione dirimente non è se le attivazioni a distanza, così come ogni altra cosa, sono possibili, poiché il Sistema Reiki è molto più di questo.

L’importanza di una comprensione consapevole

Al di là di ogni dubbio non basta leggersi un manuale, vedersi un video e farsi attivare a distanza, magari anche un Livello dopo l’altro, “a stretto giro di posta”, per diventare Operatore Reiki o, cosa ancora più discutibile, insegnante, spesso partendo dall’avere nessuna esperienza in ambito spirituale.

La vera domanda a cui rispondere è cosa puoi trasmettere ai tuoi futuri allievi se non hai fatto tuo, in maniera profonda e vera, questo metodo e soprattutto cosa puoi insegnare ai tuoi futuri allievi se tu stesso non hai compreso profondamente quel significato, propriamente orientale e specificamente giapponese, del Sistema Reiki.

Nel corso degli anni, sono arrivati da noi allievi che, essendosi rivolti a insegnanti Reiki poco sensibili e attenti, o avendo seguito corsi online, hanno preferito ricominciare il percorso nella pratica Reiki tutto da capo. Caso ancora più triste è quello di altri, tanto e così profondamente delusi dalle esperienze di insegnamento vissute, che hanno preferito lasciar perdere.

L’insegnamento in presenza, la via giusta per "essere Reiki"

Cerchiamo allora di comprendere quali possono essere i motivi che portano questi corsi online a risultare così lacunosi e insoddisfacenti rispetto ad un corso in presenza.

Sicuramente il programma svolto è, gran parte delle volte, insufficiente, ma c’è dell’altro.

L'insegnamento orale in presenza, nel Reiki Ryoho (Metodo Reiki), è di fondamentale importanza.
Nel Corso non si trasmettono solo i concetti, non conta solo quello che si può, più o meno facilmente, trovare in molte dispense o in tanti libri. Ciò che conta più di ogni cosa è quello che l’insegnante trasmette, parlando di insegnamenti spirituali, e come lo trasmette, arricchendolo con la propria compartecipazione e con la propria esperienza.

Il tutto si riconduce ad una vera ed incontrovertibile affermazione: Non è tanto importante imparare a “fare” Reiki, ma è essenziale imparare ad “essere Reiki”!

E non solo. Altro elemento fondamentale è la supervisione diretta dell’insegnante durante il Corso.
Ad esempio, molti allievi possono trovare difficoltà, almeno inizialmente, a percepire “hibiki” e “byosen”, le sensazioni nelle mani e nelle zone trattate che ci indicano le zone “problematiche”. In questi casi è solo l’intervento attento e amorevole dell’insegnante che li può aiutare e rassicurare.

E quanto alle attivazioni…
Se è vero, come dicevamo prima, che tecnicamente, tutto si può fare e che l’energia dell’Universo ha un potere illimitato, è anche vero che, all’interno di un Corso Reiki, le armonizzazioni (Reiju) sono un momento fondamentale e molto coinvolgente sul piano emotivo.
Farle a distanza equivale a sminuirne il profondo valore e significato. Così come per tutto il resto. Tra l’altro, il Maestro Usui, pur insegnando il trattamento a distanza, non ha mai neanche lontanamente considerato la possibilità di fare attivazioni a distanza, così come il suo allievo Hayashi e l’allieva di questi Takata.

Fate che il Reiki Ryoho sia una scelta consapevole

Il nostro suggerimento, quindi, ancora una volta, è di fare attenzione a chi vi rivolgete per un percorso spirituale come il Reiki Ryoho.
Informatevi, telefonate, scrivete all’insegnante che avete scelto, evitate di farvi allettare da corsi online solo perché a buon mercato.
Sinceratevi anche che il vostro insegnante sia disposto a seguirvi negli anni e a rispondere ad ogni vostro dubbio o quesito, che sia, in pratica, una presenza mai invadente ma sempre disponibile.
Siate consapevoli che il percorso spirituale del Reiki Tradizionale Giapponese, nella sua essenzialità è semplice ma non facile.

Concludiamo questo scritto ricordandovi che non dovete tanto imparare a fare Reiki, non dovete tanto imparare a dare Reiki, ma dovete piuttosto imparare ad “essere Reiki”!

Sono sicuro che queste nostre parole vi possano aiutare nella scelta di intraprendere un percorso Reiki e ribadiamo che, per una questione di serietà, correttezza e rispetto nei confronti di questa profonda disciplina spirituale che ha cambiato la Vita a noi e a tante altre persone nel mondo, non condividiamo la scelta di istituire Corsi Reiki online.

Gassho!