Massaggio Sonoro Individuale 1
Benessere Olistico #1
13/02/2018
Calendario
Benessere Olistico #2
14/02/2018

San Valentino, la festa dell'Amore

San Valentino è la festa degli innamorati che si celebra in tutto il mondo il 14 febbraio di ogni anno.

Ma chi era veramente San Valentino?

E quali sono le vere origini di questa ricorrenza?

Il rito pagano per la fertilità

Tutto nasce da un rito pagano, i Lupercali che gli antichi romani celebravano, già a partire dal IV secolo a.C. per tenere lontani i lupi dai campi.

Questi rituali venivano celebrati nella stessa grotta dove, si diceva, Romolo e Remo erano stati allattati dalla lupa.

Qui i Sacerdoti devoti al dio Lupercus compivano sacrifici propiziatori e il sangue degli animali veniva sparso lungo le strade della città, mentre i nomi di uomini e donne che seguivano questo culto venivano inseriti in un’urna, si estraevano alcune coppie che avrebbero vissuto un anno in intimità allo scopo di propiziare la fertilità.

L’avvento della Cristianità e San Valentino

Nel 496 d.C. Papa Gelasio decise di sostituire questa festa pagana con il culto di un Santo, San Valentino.

San Valentino è un santo martire che nasce a Terni nel 176 d.C. e diviene il primo vescovo della città nel 197 d.C. da Papa San Feliciano.

Dedica la sua vita alla comunità cristiana di Terni, dove hanno luogo le persecuzioni contro i seguaci di Gesù.

Diventa il Santo protettore dell’amore e muore il 14 febbraio 273 d.C. durante le persecuzioni ordinate dall’imperatore Aurelio.

Nel 1644 viene proclamato Patrono di Terni.

Ma perché proprio lui il Santo degli innamorati?

La leggenda narra che lui un giorno, vedendo passare una coppia di innamorati che stavano litigando vicino al suo giardino, gli offrì una rosa pregandoli di riconciliarsi e di pregare sempre Dio per mantenere vivo il loro amore.

In seguito la coppia chiese di essere unita da lui in matrimonio, e la loro unione fu talmente felice che altre coppie seguirono il loro esempio e da allora il Santo decise di dedicare un giorno all’anno alle coppie che si rivolgevano a lui per far benedire il loro amore.

Il 14 febbraio, giorno della sua morte, è stata eletta Festa degli Innamorati.

San Valentino oggi nel mondo

La ricorrenza di San Valentino è oggi diffusa in tutto il mondo assumendo una connotazione più “ludica” e commerciale.

In particolare nel mondo anglosassone, a partire dal XIX secolo, si è diffuso lo scambio, tra innamorati, di “Valentine”, cioè di bigliettini romantici con vari disegni e simboli (cuori, Cupido, ecc.).

A questi, poi si è aggiunto lo scambio di scatole di cioccolatini o di doni.

In Inghilterra c’è l’usanza, anche nelle scuole, di inviare biglietti senza rivelare la propria identità e negli Stati Uniti anche i bambini si scambiano bigliettini d’auguri.

3 Segreti per dare un senso nuovo a San Valentino

Cos’è oggi l’Amore, nell’era di Internet, dei social, della vita frenetica e dei mille impegni che portano a vivere in un perenne stato di stress?

Cosa puoi fare OGGI per avere una relazione sana, appagante e felice?

1

L’ascolto

Oggi spesso si è troppo presi da se stessi per ascoltare davvero l’altro.

Per evitare di sentirsi da soli “in due”, comincia a metterti in ascolto dell’altro, dei suoi bisogni, di quello che ha da dirti… e anche di quello che a volte non ti dice ma che vorrebbe tanto poterti comunicare.

A volte anche un semplice “Come stai?” detto con il cuore può fare miracoli!

2

Il dialogo

Uno degli errori più frequenti che si fanno in coppia è quello di dare tutto per scontato.

“Lui, se mi ama, ci deve arrivare da solo”, “lei, questo dovrebbe capirlo”, “Io lui lo conosco”… e invece no!

Non conosciamo mai abbastanza l’altra persona, a volte neppure conosciamo a fondo noi stessi… senza considerare che tutti, nessuno escluso (e quindi anche il nostro partner) siamo in continuo cambiamento.

Prima accettiamo questo fatto e prima siamo in grado di costruire una relazione matura, profonda e soddisfacente.

Se hai qualcosa che ti turba o che ti fa soffrire, o anche semplicemente qualcosa che vorresti condividere, parlane con il tuo partner, non aspettare che sia lui ad “intuirlo”!

3

La condivisione

Scegliere spazi comuni di condivisione, un hobby, una passione comune, uno spazio di benessere, rilassamento e ricarica energetica in cui stare bene, per poi ripartire è fondamentale, in particolare ai giorni nostri per mantenere in salute il rapporto (e anche noi stessi)!

Amare sé stessi
è l'inizio di un idillio
che dura una vita

Oscar Wilde

Ma Soprattutto Amore verso sé stessi

Vogliamo dedicare questo San Valentino a tutti, non solo a chi è in coppia.

Perché, come riprendendo le parole di Oscar Wilde, l’amore per se stessi è fondamentale, e non solo come punto di partenza per costruire una relazione sana con l’altro, ma anche per la propria salute e il proprio equilibrio psicofisico.

Se non impari ad amare te stesso e a stare bene in compagnia dell’unica persona con cui dovrai passare necessariamente tutto il resto della tua vita, con chi potrai veramente essere Felice?

Rimani sempre aggiornato sulle novità!

Iscriviti alla newsletter dello Spazio DarshaNatura

 

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di Spazio DarshaNatura.