parallax background
Festa del papà
Festa del papà – 19/03/2018
19/03/2018
Festa della Mamma - Spazio DarshaNatura
Benessere Olistico #7
La Festa della Mamma
13/05/2018

In origine la Pasqua era una festività pagana

All’inizio festività pagana…

Gli antichi Celti celebravano il ritorno della primavera con una grande festa in onore della dea della fertilità, Ostara, chiamata anche Eostre o Eastre.

La festa aveva luogo in occasione dell’Equinozio di Primavera, che segna il momento dell’anno, insieme all’Equinozio d’Autunno, in cui giorno e notte sono in perfetto equilibrio, con lo stesso numero di ore di luce e di buio.

Dal giorno successivo, nel caso dell’Equinozio di Primavera, che corrisponde al momento in cui il sole si trova al di sopra dell’equatore, le ore di luce superano le ore di buio e si dà il via alla stagione primaverile che, in tutte le antiche culture, è sempre stata simbolo di nascita (fertilità) e di rinascita.

Gli antichi miti pagani celebravano spesso l’unione simbolica di una divinità maschile (collegata al cielo o al sole) e di una femminile (collegata alla terra o alla luna), personificate dalle figure del Sacerdote e della Sacerdotessa, i cui rituali di accoppiamento avevano lo scopo di propiziare la fertilità e il risveglio della natura dopo la rigida stagione invernale.

Convertire in modo graduale al Cristianesimo

…poi festività cristiana

Al pari di altre festività pagane, anche la festa di Eastre fu cristianizzata, posticipandola alla domenica successiva alla prima luna piena dopo l’Equinozio di Primavera, data che fu stabilita nel IV° secolo d.C.

Per i cristiani la Pasqua rappresenta la resurrezione di Cristo che, a sua volta, corrisponde alla festività ebraica in cui si ricorda l’esodo del popolo di Israele dall’Egitto.

Quando i missionari cristiani nel secondo secolo incontrarono le tribù del nord, cercarono di convertirle in modo graduale al Cristianesimo diffondendo i propri dogmi ma lasciando allo stesso tempo che le popolazioni continuassero a celebrare i propri rituali.

E fu così che la festa pagana di Eastre continuò ad essere celebrata nello stesso periodo dell’anno della festa cristiana della Resurrezione di Cristo.

E il termine anglosassone «Easter» probabilmente fu ripreso proprio da quello della dea Eastre, mentre quello cristiano Pasqua deriva dall’ebraico Pascha (passaggio) .

Lepre e coniglio a Pasqua

Dalla lepre....


Alla dea della primavera, Eastre, era sacra la lepre, simbolo di fertilità e di rinascita della natura dopo il rigore invernale, tanto che veniva alle volte rappresentata con una testa di lepre.

Così, a causa della notevole similitudine, i cristiani trasformarono la lepre nel «coniglio pasquale», e proprio come la lepre della Dea Eastre portava l’uovo della rinascita della primavera, così il coniglio pasquale offre in dono le uova in segno di rinnovamento e rinascita.

Uova di Pasqua

... alle uova


Mentre, nelle tradizioni pagane, la festività di Eastre veniva celebrata attraverso lo scambio di uova sacre sotto l’albero principale del villaggio, nella Pasqua cristiana è nata l’usanza di scambiarsi le uova pasquali.

Spesso le uova venivano avvolte in foglie dorate o, presso i contadini, venivano colorate facendole bollire con le foglie o i petali di fiori variopinti.

E se pensiamo al significato dell’uovo, come simbolo di creazione, nascita, e rinascita, in moltissime culture, ci rendiamo conto di come questa scelta non sia affatto casuale.

L’uovo, a partire dall’immagine dell’«uovo cosmico», da cui origina la vita, è un concetto molto diffuso presso le civiltà più antiche.

Nascita del mondo

Dall'uovo al mondo

I testi sacri induisti

Meravigliosa la descrizione della nascita del mondo che troviamo nei testi sacri induisti (Bhagavad Gita e Upanishad) che raccontano di un uovo cosmico («grembo d’oro») che iniziamalmente galleggia nell’oceano primordiale ma che, quando si schiude, viene reso manifesto dal Signore Brahma, creatore dell’Universo, attraverso il Suono AUM, il soffio vitale originario.

Dalla metà superiore dell’uovo, fatta d’oro, nacque il cielo, dalla metà inferiore, fatta d’argento, nacque la terra, dando origine alla creazione dell’Universo.

Rimani sempre aggiornato sulle novità!

Iscriviti alla newsletter dello Spazio DarshaNatura

 

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di Spazio DarshaNatura.